PAZZODAVIAGGIARE SOSTIENE IL PROGETTO IDRICO DELLA ICIO ONLUS

____________________________________________________________
Pazzodaviaggiare sostiene la piccola [dice lui] ICIO ONLUS.
Sono lieto di invitavi a visitare il sito dell’opera di Maurizio, li troverete tutte le delucidazioni tecniche,
il calore dell’Africa, e l’energia emanata dal sig. de Romedis, Maurizio detto ICIO.
____________________________________________________________
Ho scelto di finanziare il progetto idrico per molteplici motivi:
L’onlus di Maurizio é “piccola” percio’ ha poche spese di gestione.
MAURIZIO DICE:
Dedicato a tutti quelli che sostengono o sosterranno le mie iniziative
Cercherò di dare le più dettagliate informazioni legate al progetto idrico che ha come scopo la
realizzazione di pozzi d’acqua nell’ est Africa.
Dal 1994 sto offrendo da bere a chi ha veramente sete !
2° Il sig de Romedis fa tutto! mi ha risposto alle email, va in Africa ad aiutare gli Africani, mi fa ridere ed è un bel uomo!
ICIO DICE:
Da 15 anni vado in quelle zone per verificare i lavori per la realizzazione di pozzi, acquedotti, latrine e scuole.
Vado per verificare che tutti i fondi da me raccolti siano usati nel migliore modo possibile.
Vado per dimostrare soprattutto che tutto ciò che faccio serve a far vivere e non solo a far sopravvivere.
Ed ora sono qui, popolare con me stesso… sono un mio fan .
E con la mia piccola nuova ICIO Onlus continuerò la mia strada.
Perchè ho capito come opera.
DE ROMEDIS DICE:
I pozzi sono interamente scavati a mano dalle popolazioni locali che beneficeranno della struttura idrica.
La loro profondità varia da 10 a 30 mt. Lo scavo iniziale di ca 3 mt ha un diametro di 4 mt.
Il diametro dello scavo si riduce a 1,5 mt per poi scendere fino al raggiungimento della falda. Il tutto viene sigillato con mattoni pietra e cemento. Vengono posizianati i tubi e la relativa pompa.
Ogni pozzo regala acqua pulita a circa 100 persone. Nel caso in cui la falda acquifera dovvesse scendere nei periodi di grande siccità alcuni membri delle famiglie, che sono stati istruiti dai nostri tecnici, scendono nel foro di scavo e risistemano l’altezza dei tubi e relativi filtri.
Le famiglie beneficiarie danno un nome ad ogni pozzo che viene riportato sulla base di cemento dello stesso insieme ad un codice numerico e alla scritta “ASANTE” oppure “ASANTE SANA” che vuol dire “GRAZIE” – “GRAZIE MOLTO”.
Il codice numerico è diviso in KJ che identifica i pozzi del Kajiao , KT i pozzi di Kitui , GIP i pozzi di Taveta, GL i pozzi in Uganda, DR i pozzi Kajiado realizzati grazie alla Despar.
Il nome “ICIO” sui pozzi è un modo di identificare la provenienza dei supporti.
A volte viene aggiunto anche il nome del donatore su richiesta dello stesso.
Perchè mi ha permesso di aiutarlo chiamandolo per nome!
Perciò se anche voi avete il vizio di offrire da bere  non vi resta che partecipare al progetto PazzodaViaggiare!
1.700-1.800 euro a pozzo
Tutto questo con la massima trasparenza e rintracciabilita, postero nella pagina i conti tornano il resoconto delle nostre finanze.
P.S.: Icio/Maurizio/sig de Romedis è un entità unica